Alluvioni d’Ottobre – Andrea Corigliano

0 13

Si è chiuso un mese di ottobre che è stato caratterizzato da episodi di maltempo anche di una certa rilevanza, legati al passaggio sull’Italia di nove perturbazioni – alcune di origine atlantica, altre nate sul Mediterraneo – che accompagnandosi a circolazioni depressionarie sono state capaci di generare fenomeni anche di forte intensità. È stato soprattutto il Centro-Sud a risentire di questa azione perturbata penalizzante, con nubifragi che a più riprese hanno interessato anche una stessa regione come se l’atmosfera volesse ancora una volta farci capire che parlare di “tempi di ritorno” di un evento alluvionale ormai non ha davvero più alcun senso. L’apice di questa sequenza, a tratti davvero straordinariamente piovosa, si è consumata proprio nei giorni di sabato 31 ottobre e di domenica 1° novembre: a farne le spese sono state la Sicilia e la Calabria e in particolare i versanti ionici delle due regioni che sono rimasti fortemente penalizzati dalla posizione assunta dalla depressione che si è andata formando sull’Italia centrale il giorno 29 e che ha poi rallentato il proprio movimento verso sud-est, una volta raggiunte le regioni meridionali nei giorni 30-31 ottobre e 1 novembre. In particolare, è stata l’area del catanzarese quella in cui i nubifragi si sono accaniti con maggiore violenza e persistenza: la stazione meteorologica di Chiaravalle Centrale, gestita da ARPA Calabria, ha rilevato in due giorni quasi 700 mm di pioggia che equivalgono, grosso modo, al 70% della cumulata che dovrebbe cadere sull’area in un anno. Considerando l’intero periodo perturbato, iniziato il 29 ottobre con l’arrivo della parte più avanzata della perturbazione e terminato il 2 novembre con il definitivo allontanamento della struttura ciclonica, il totale pluviometrico dell’evento sale a circa 750 mm: ogni commento sulla mole d’acqua che si è riversata sul territorio è davvero superfluo. Dei disastri provocati hanno parlato le cronache, ma solo dopo aver dato risalto a altre notizie: sperare in un approfondimento televisivo in prima serata su eventi estremi, prevenzione e resilienza è programma da marziani…

foto di Meteorologia.
Andrea Corigliano
Massimo Ciccazzo
Massimo Ciccazzo

Geometra Laureato, appassionato di meteorologia. Dal 2006 Segretario dell'Associazione Edmondo Bernacca Onlus

View all contributions by Massimo Ciccazzo

Website: http://www.associazionebernacca.it

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it