Anche all’inizio della prossima settimana il flusso meridionale manterrà attive condizioni favorevoli a piogge anche abbondanti – Andrea Corigliano

0 23
Con il diffuso maltempo che sta caratterizzando questi ultimi giorni – oggi attivo in particolare sulle regioni centrali tirreniche, su parte del Nord-Est e prossimo ormai anche alle regioni meridionali relativamente al versante ionico – l’autunno è entrato definitivamente sulla scena mediterranea e su questo palcoscenico è intenzionato a mantenere attive condizioni favorevoli a nuovi episodi piovosi che potrebbero essere ancora una volta importanti. A seguito della fase perturbata che stiamo vivendo, infatti, la dinamica atmosferica tenterà di percorrere di nuovo più o meno la stessa strada intrapresa nelle ultime 72 ore, con il rinnovo di un nuovo scambio meridiano del flusso in seno ad una nuova ondulazione della corrente a getto polare fin nel cuore dell’entroterra africano che avverrà, molto probabilmente, all’inizio della prossima settimana. Di conseguenza, la nostra penisola sarà ancora attraversata da un cospicuo richiamo di aria calda che aumenterà il proprio potenziale energetico scorrendo al di sopra dei nostri bacini, da cui riceverà gli apporti di umidità necessari per generare precipitazioni anche intense. Le ultime elaborazioni dei modelli numerici lasciano infatti dedurre, per lunedì 10 e martedì 11, l’ingresso di una stretta saccatura sulla penisola iberica a dividere due masse d’aria dalle caratteristiche termodinamiche diametralmente opposte: una più fredda di origine nord atlantica e una più calda proveniente dall’entroterra algerino, secondo il noto meccanismo della bilancia. Ulteriori sviluppi nei prossimi aggiornamenti.
Foto: ANCHE ALL’INIZIO DELLA PROSSIMA SETTIMANA IL FLUSSO MERIDIONALE MANTERRÀ ATTIVE CONDIZIONI FAVOREVOLI A PIOGGE ANCHE ABBONDANTI. 

Con il diffuso maltempo che sta caratterizzando questi ultimi giorni – oggi attivo in particolare sulle regioni centrali tirreniche, su parte del Nord-Est e prossimo ormai anche alle regioni meridionali relativamente al versante ionico – l’autunno è entrato definitivamente sulla scena mediterranea e su questo palcoscenico è intenzionato a mantenere attive condizioni favorevoli a nuovi episodi piovosi che potrebbero essere ancora una volta importanti. A seguito della fase perturbata che stiamo vivendo, infatti, la dinamica atmosferica tenterà di percorrere di nuovo più o meno la stessa strada intrapresa nelle ultime 72 ore, con il rinnovo di un nuovo scambio meridiano del flusso in seno ad una nuova ondulazione della corrente a getto polare fin nel cuore dell’entroterra africano che avverrà, molto probabilmente, all’inizio della prossima settimana. Di conseguenza, la nostra penisola sarà ancora attraversata da un cospicuo richiamo di aria calda che aumenterà il proprio potenziale energetico scorrendo al di sopra dei nostri bacini, da cui riceverà gli apporti di umidità necessari per generare precipitazioni anche intense. Le ultime elaborazioni dei modelli numerici lasciano infatti dedurre, per lunedì 10 e martedì 11, l’ingresso di una stretta saccatura sulla penisola iberica a dividere due masse d’aria dalle caratteristiche termodinamiche diametralmente opposte: una più fredda di origine nord atlantica e una più calda proveniente dall’entroterra algerino, secondo il noto meccanismo della bilancia. Ulteriori sviluppi nei prossimi aggiornamenti.
Andrea Corigliano
Massimo Ciccazzo
Massimo Ciccazzo

Geometra Laureato, appassionato di meteorologia. Dal 2006 Segretario dell'Associazione Edmondo Bernacca Onlus

View all contributions by Massimo Ciccazzo

Website: http://www.associazionebernacca.it

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Loc. Vivaro 00040
Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000
info@associazionebernacca.it