Bilancio della seconda decade di giugno al nord: ancora temperature sopra le medie – Andrea Corigliano

0 40

Anche la seconda decade di giugno, sul Nord Italia, chiude con temperature al di sopra delle medie rispetto alla climatologia del trentennio 1971-2000. La fase di caldo marcatamente anomalo che ha contraddistinto i primi dieci giorni di questo mese lascia il posto ad una decade che, a conti fatti, è stata solo meno calda della precedente e che quindi contribuisce, con lo stesso segno positivo, a caratterizzare l’anomalia termica di questo primo mese estivo. Le previsioni che parlavano quindi di “estate in crisi” – per via dell’arrivo di una fase più instabile proprio con l’avvio della seconda decade – sono state completamente smentite dai numeri: facendo una media areale per le regioni settentrionali, emerge infatti che le temperature minime e massime sono state superiori alla media rispettivamente di 2.4 °C e di 1.5 °C. Sebbene qualche giorno abbia registrato, localmente, valori sotto le medie anche di 3-4 °C soprattutto nelle temperature massime, è evidente come tale segnale abbia avuto un peso trascurabile nel plasmare l’anomalia nel suo insieme che, al contrario, fa chiudere questa seconda decade di giugno con scarti positivi dalla climatologia che sono di tutto rispetto. Eppure, se provassimo a chiedere alla gente comune un’opinione sul comportamento di questi ultimi dieci giorni, sono sicuro che ci risponderebbe magari con la fatidica domanda: “Ma quando torna l’estate?”. Non dobbiamo nemmeno andare molto lontano per comprendere i motivi per cui si percepisce una stagione che ha fatto retromarcia. Facile dimostrare, infatti, che un certo tipo di informazione meteorologica aiuta a pensarla in questo modo nel momento in cui parla di “estate in crisi” senza calibrare le parole con il metro della climatologia del periodo, e quindi senza far capire, tra l’altro, che il mese di giugno è per il Nord Italia uno dei mesi più piovosi e più temporaleschi dell’anno. In secondo luogo, il problema è che abbiamo completamente perso la percezione della normalità: ci siamo abituati a vivere periodi di caldo anomalo, ormai diventati sempre più frequenti, senza che l’informazione ci dicesse che quel caldo non era normale per il periodo che stavamo vivendo. E questi sono i risultati: una decade normalmente instabile, che ha tentato di avvicinarsi alle medie del periodo dal punto di vista termico ma senza riuscirci, è passata come una fase meteorologica che con l’estate non ha avuto nulla da spartire. Meditiamo…

foto di Andrea Corigliano.
Andrea Corigliano

Massimo Ciccazzo
Massimo Ciccazzo

Geometra Laureato, appassionato di meteorologia. Dal 2006 Segretario dell'Associazione Edmondo Bernacca Onlus

View all contributions by Massimo Ciccazzo

Website: http://www.associazionebernacca.it

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Loc. Vivaro 00040
Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000
info@associazionebernacca.it