ens-anomalie-temperatura

Breve ma intensa ondata di freddo e di neve all’Epifania, primi particolari

0 364

Breve ma intensa: la prima ondata di freddo del 2017 sembra cavalcare la filosofia dell’ultima parentesi fredda del 2016, con la differenza di connotati certamente più spinti, più simili all’evento del 31 dicembre 2014. La dinamica che vede l’anticiclone atlantico spingersi oltre il Circolo Polare e spostare da li aria gelida in direzione dell’Europa orientale viene sostanzialmente confermata all’unisono anche dalle ultimissime elaborazioni che escono, fresche di stampa, dai Centri di Calcolo. L’Italia, pur venendo interessata solo dalla porzione periferica di questo asse del freddo, ne subirà comunque le conseguenze con effetti diversi da settore a settore.

Grazie alle ultime note che emergono proprio dall’analisi dei modelli numerici di previsione, possiamo iniziare ad adentrarci nel vivo della questione, partendo dalle caratteristiche salienti di quello che ci attende. Dobbiamo anzitutto separare, come d’obbligo, il freddo o il gelo e la neve. Il frreddo arriverà pressochè ovunque, la neve solo su alcune regioni.

FREDDO SECCO: interesserà gran parte delle nostre regioni settentrionali, ad eccezione del versante nord-alpino, forse anche dell’estremo nord-est (Friuli Venezia Giulia e della Romagna, dove potranno aversi nevicate, lungo la cresta alpina anche interessanti, sulle altre zone citate solo sporadiche e occasionali (il tutto va comunque confermato). Freddo sterile anche sulle regioni dell’alto versante tirrenico, Toscana, Lazio, e in Sardegna.

FREDDO NEVOSO: procedendo lungo il versante adriatico si fa via via più elevata la probabilità di avere nevicate sino a quote molto basse (non si escludono i litorali ma è un particolare che tratteremo nei prossimi aggiornamenti), così come su gran parte delle nostre regioni meridionali, Sicilia compresa.

TEMPERATURE: in diminuzione sensibile su tutto il Paese, con valori che tra il 5 e il 7 gennaio scenderanno al di sotto della media su tutta l’Italia, al nord e sulla Sardegna mediamente fino a 4-5°C, sul resto dell’Italia anche fino a 10°C.

Ulteriori novità verranno tempestivamente segnalate con articoli integrativi. Continuate a seguirci.

Luca Angelini

Luca Angelini
Luca Angelini

Naturalista, ha lavorato come previsore presso il sito MeteoLive.it, collabora come redattore per l'Associazione Meteonetwork e con l'Associazione Bernacca di cui è socio.

View all contributions by Luca Angelini

Website: http://meteobook.it/

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it