Centro-Sud sferzato dal maltempo, ma sull’Italia ‘incombe’ ancora l’Anticiclone

0 71

GENS_MSLP-500hPa_24Come ampiamente previsto, l’ingresso di aria fredda polare marittima, tracimata sul bacino centrale del mar Mediterraneo attraverso la valle del Rodano, ha determinato dapprima una ciclogenesi sul medio-basso Tirreno ed è stata accompagnata dall’inserimento di venti settentrionali piuttosto intensi che, tutt’ora, raggiungono l’intensità di burrasca lungo le coste del medio-basso Adriatico, il Canale d’Otranto e lo Ionio, cosi come su parte del basso Tirreno e sul Canale di Sicilia, oltre ad un sensibile peggioramento delle condizioni meteorologiche.

Ora, se volessimo prendere per buone le odierne emissioni modellistiche, le future dinamiche atmosferiche potrebbero “regalarci” un vero e proprio capovolgimento barico, anche se non non vi è ancora la certezza che tale evento possa davvero verificarsi. Nel corso del prossimo fine settimana, difatti, l’approfondimento di una nuova saccatura su Labrador e Groenlandia favorirà la risposta dinamica dell’Anticiclone Subtropicale di matrice Nord-Africana dapprima verso la penisola Iberica ed in seguito in direzione del Mediterraneo centro-occidentale e parte dell’Europa centrale. Potrebbe aprirsi, quindi, un periodo di tempo maggiormente stabile e soleggiato sulle nostre regioni.

GENS_MSLP-500hPa_120C’è da considerare, però, anche il rovescio della medaglia… Anticiclone, infatti, non è sempre sinonimo di bel tempo, specialmente durante i mesi cosiddetti più freddi. L’incremento barico, difatti, assicura una maggiore stabilizzazione atmosferica ma, a causa del fenomeno dell’inversione termica (dovuto ai cieli pressappoco sereni) e la conseguente stagnazione dell’umidità nei bassi strati, saranno foschie e banchi di nebbia a farla da padrone, specie di notte e di primo mattino lungo le pianure e le vallate Centro-Settentrionali. Laddove non sarà “operante” la nebbia, potremo osservare la presenza di nubi marittime la cui genesi è favorita dallo scorrimento di aria relativamente mite sulla superficie dei nostri mari

Angelo Ruggieri
Angelo Ruggieri

Angelo Ruggieri giornalista, per MeteoWeb.eu dove svolge attività redazionale. E’ presente nei collegamenti meteo di diverse televisioni locali abruzzesi. E’ socio dell’Associazione Bernacca.

View all contributions by Angelo Ruggieri

Website: http://www.meteoweb.eu/

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Loc. Vivaro 00040
Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000
info@associazionebernacca.it