Sbalzo termico previsto prima settimana del 2015.

Domenica molto mite quasi ovunque: raggiunti i 20°C nel Nord-Ovest. E nel prossimo week-end si potrebbe replicare.

0 1

È stata una domenica dalle caratteristiche primaverili quella che hanno vissuto oggi quasi tutte le nostre regioni ed in modo particolare quelle di ponente, dal Piemonte alla Sicilia. Diverse, infatti, sono state le località del versante tirrenico che hanno raggiunto nelle primissime ore del pomeriggio i 16-18 °C, mentre sul versante adriatico non sono stati superati i 14-15 °C che restano comunque valori di soglia di tutto rispetto per il mese in corso: tutta un’altra storia rispetto a quella che abbiamo vissuto negli ultimi giorni di dicembre, quando mediamente sono state registrate temperature anche di 10-14 °C inferiori rispetto a quelle odierne. In questa situazione fatta di alti e bassi, si inseriscono le regioni di Nord-Ovest che tra il 31 dicembre ed oggi hanno subìto lo sbalzo termico più accentuato, complici i venti di föhn che nella giornata odierna hanno soffiato tra Piemonte e Lombardia e che si sono spinti fino al Golfo Ligure: Torino, negli ultimi 4 giorni, ha visto la temperatura massima aumentare di 15 °C (il valore odierno è stato di 11.3 °C superiore alla media climatica 1971-2000), a Milano l’aumento è stato di 16 °C (oggi 11.4 °C oltre la media) ed a Genova di 15 °C (oggi 8.6 °C oltre la media). Ma non dovrebbe essere finita qui. Perché dopo il calo termico atteso soprattutto tra domani e martedì, nel prossimo fine settimana una nuova spinta da ovest dell’Anticiclone delle Azzorre potrebbe creare di nuovo i presupposti per avere un nuovo aumento delle temperature ovunque e per raggiungere un altro picco di “calore” proprio sulle regioni di Nord-Ovest dove, ancora una volta, con il probabile ritorno dei venti di föhn potrebbero essere raggiunte temperature massime di 20 °C e forse anche superiori. Ci aspettano giorni caratterizzati ancora da un’altalena termica, anche se bisogna rilevare che la magnitudo delle fasi più calde della norma è nel complesso superiore a quella delle fasi più fredde, legate al passaggio marginale di irruzioni di aria polare dirette prevalentemente verso l’est europeo.

Andrea Corigliano

Sbalzo termico rilevato prima settimana del 2015.

Sbalzo termico rilevato prima settimana del 2015.

Andrea Corigliano
Andrea Corigliano

Andrea Corigliano, laureato in fisica, meteorologo e divulgatore scientifico, ha collaborato con il col. Mario Giuliacci presso il centro MeteoGiuliacci. E' stato docente di meteorologia. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Andrea Corigliano

Website: https://www.facebook.com/andreacorigliano.meteorologo

Similar articles

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it