Il tempo di Pasqua e Pasquetta

0 5
Le previsioni dei modelli per la Pasqua 2014

Le previsioni dei modelli per la Pasqua 2014

In queste ore la pressione atmosferica sta diminuendo sul Mediterraneo centro-occidentale ed anche sull’Italia – ed allo stesso modo stanno diminuendo anche le altezze di geopotenziale alle varie quote isobariche – per l’approssimarsi di una modesta saccatura, limitata nello spazio ed in successiva evoluzione a goccia fredda, che sta scendendo dalla penisola scandinava e che sta accompagnando la PERTURBAZIONE n.4 di aprile. Questo nuovo sistema nuvoloso determina già un aumento della nuvolosità sulle regioni di Nord-Ovest e sulle coste tirreniche, dove le correnti si stanno disponendo dai quadranti meridionali a tutte le quote per sostituire la circolazione settentrionale che ci ha interessato negli ultimi giorni e che sta ancora portando gli ultimi residui fenomeni di instabilità sulla Puglia. Il passaggio della perturbazione avverrà nella giornata di domani ed interesserà soprattutto le regioni centro-settentrionali. 


Nelle giornate di Pasqua e di Pasquetta, invece, la vasta circolazione depressionaria si sposterà ad ovest dell’Italia (vedi figure), ma esporrà ugualmente la nostra penisola ad un richiamo di correnti meridionali che si presenteranno più instabili sulle regioni del Nord e sui settori più settentrionali del Centro. La quasi stazionarietà della configurazione sinottica, infatti, sarà tale che una buona parte del Centro ed il Sud, Isole comprese, saranno interessati da un flusso che in quota assumerà una maggiore curvatura anticiclonica (ad di sotto della linea rossa), per cui su queste aree le condizioni atmosferiche saranno più stabili.

DOMENICA – La perturbazione n.4 porterà ancora qualche residua pioggia o rovescio al mattino sul Triveneto. Altrove la nuvolosità sarà irregolare, con addensamenti anche intensi più frequenti al Nord e sulla Toscana e schiarite che localmente potrebbero essere anche ampie sulle altre regioni del Centro ed ancor più al Sud e sulle due Isole Maggiori. Dal pomeriggio-sera nuova intensificazione della nuvolosità su Piemonte, Lombardia, Liguria e Toscana, con nuove piogge in arrivo.

LUNEDÌ – Tempo inaffidabile al Nord e sulla Toscana, con rapido alternarsi tra sole e nuvolosità anche intensa che darà luogo a rovesci, più frequenti in mattinata. Nel pomeriggio, invece, i fenomeni potrebbero isolarsi sul Triveneto e sulle zone interne dell’Appennino toscano ed umbro, mentre altrove subentreranno probabilmente condizioni di variabilità. Da poco a parzialmente nuvoloso sulle altre regioni del Centro ed al Sud.

Temperature tipiche primaverili, con massime per lo più comprese tra 15 e 20 °C. Qualche grado in più al Sud, dove specie lunedì si potrebbero raggiungere anche punte di 22-24 °C.

Andrea Corigliano
Andrea Corigliano

Andrea Corigliano, laureato in fisica, meteorologo e divulgatore scientifico, ha collaborato con il col. Mario Giuliacci presso il centro MeteoGiuliacci. E' stato docente di meteorologia. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Andrea Corigliano

Website: https://www.facebook.com/andreacorigliano.meteorologo

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it