In cammino verso la normalità – Andrea Corigliano

0 57

Dall’immagine satellite del pomeriggio odierno possiamo notare come lo stato attuale dell’atmosfera sia ben rappresentato da un’ampia saccatura che accompagna la discesa di aria fredda lungo le coste occidentali europee, fino a raggiungere le coste marocchine. Nei prossimi giorni, questa configurazione sarà modificata da un’accelerazione della corrente a getto polare che ne cambierà la disposizione dell’asse, orientandolo da nord-ovest verso sud-est e facendo probabilmente diventare il bacino centrale del Mediterraneo sede di una circolazione di bassa pressione. L’Europa centrale e in misura minore la nostra penisola diventeranno quindi la metà preferenziale di aria polare marittima che nella seconda parte della settimana potrebbe far iniziare alle nostre latitudini una fase dalle caratteristiche normalmente invernali per il periodo. In base alle ultime elaborazioni, si delineerebbe quindi un periodo caratterizzato da piogge, nevicate che scenderanno probabilmente anche al di sotto dei 1000 metri di quota su alcune aree montuose (per i dettagli spazio-temporali aspettiamo ancora qualche giorno), venti anche sostenuti ed un modesto calo termico.

IN CAMMINO VERSO LA NORMALITÀ INVERNALE.

Dall’immagine satellite del pomeriggio odierno possiamo notare come lo stato attuale dell’atmosfera sia ben rappresentato da un’ampia saccatura che accompagna la discesa di aria fredda lungo le coste occidentali europee, fino a raggiungere le coste marocchine. Nei prossimi giorni, questa configurazione sarà modificata da un’accelerazione della corrente a getto polare che ne cambierà la disposizione dell’asse, orientandolo da nord-ovest verso sud-est e facendo probabilmente diventare il bacino centrale del Mediterraneo sede di una circolazione di bassa pressione. L’Europa centrale e in misura minore la nostra penisola diventeranno quindi la metà preferenziale di aria polare marittima che nella seconda parte della settimana potrebbe far iniziare alle nostre latitudini una fase dalle caratteristiche normalmente invernali per il periodo. In base alle ultime elaborazioni, si delineerebbe quindi un periodo caratterizzato da piogge, nevicate che scenderanno probabilmente anche al di sotto dei 1000 metri di quota su alcune aree montuose (per i dettagli spazio-temporali aspettiamo ancora qualche giorno), venti anche sostenuti ed un modesto calo termico.
Andrea Corigliano
Massimo Ciccazzo
Massimo Ciccazzo

Geometra Laureato, appassionato di meteorologia. Dal 2006 Segretario dell'Associazione Edmondo Bernacca Onlus

View all contributions by Massimo Ciccazzo

Website: http://www.associazionebernacca.it

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it