La difficoltà delle previsioni meteo nel Mediterraneo: prima di tutto, l’orografia.

0 118

Come sappiamo, conoscere le previsioni del tempo a medio e lungo termine, con dettagli spaziali e temporali, è diventata una vera e propria moda. Una brutta moda. Anche durante l’arco di una giornata, non sono poche le volte in cui si ricorre al cellulare per sapere se tra dieci giorni, ad una certa ora, ci sarà o meno il sole in una località. Spesso il meteorologo serio afferma che questo tipo di previsioni non si possono fare perché la predicibilità dell’atmosfera diminuisce man mano che si allunga la distanza temporale. Dopo pochi giorni, diventa addirittura più affidabile prevedere il tempo tirando una moneta: testa = sole; croce = pioggia ed hai così il 50% di probabilità di azzeccarci. Abbiamo più volte sottolineato questo aspetto. Adesso desideravo però farvi comprendere lo stesso concetto sollevando uno dei motivi più importanti che fanno del Mediterraneo forse il luogo della Terra in cui le previsioni del tempo sono più difficili: l’orografia. Nella mappa sono riportate le principali catene montuose che circondano il nostro bacino ed i percorsi principali che devono compiere le masse d’aria per entrarci (frecce nere): basterebbe avere a mente questa mappa per farsi una salutare risata di fronte a chi vi consiglia di consultare questo o quel sito e di cliccare sul vostro comune per sapere che tempo troverete tra 5-7-10-14 giorni, in un preciso momento della giornata. E volete sapere perché bisognerebbe ridere? Perché tutto quel discorso sulla predicibilità dell’atmosfera che a medio e lungo termine viene meno, proiettato in un bacino circondato da orografia complessa come il nostro diventa ancor più valido, dal momento che è l’orografia stessa ad “alterare” il comportamento di una massa d’aria in arrivo. Ogni volta, basterebbe ricordarsi di ciò per fermarsi un attimo e capire che le previsioni dettagliate a medio e lungo termine sono solo specchietti per le allodole.

mediterraneo

Andrea Corigliano
Andrea Corigliano

Andrea Corigliano, laureato in fisica, meteorologo e divulgatore scientifico, ha collaborato con il col. Mario Giuliacci presso il centro MeteoGiuliacci. E' stato docente di meteorologia. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Andrea Corigliano

Website: https://www.facebook.com/andreacorigliano.meteorologo

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Loc. Vivaro 00040
Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000
info@associazionebernacca.it