La teoria delle scie chimiche approda nelle scuole elementari. E la scienza sta a guardare…

0 373

Che l’Italia sia un Paese culturalmente arretrato circa la conoscenza della meteorologia è appurato ormai da anni. E sappiamo anche che sono due, in particolare, le “piaghe” che testimoniano le lacune in questo campo: l’avere un’informazione che dai più non viene percepita come “non scientifica” – e che non perde mai occasione per usare toni esagerati nel descrivere l’evoluzione del tempo – ed il proliferare di sostenitori che credono alla teoria del complotto e della geoingegneria clandestina che fa uso di queste famigerate scie chimiche per modificare il clima a nostra insaputa. Spesso – ed a questo punto io me ne faccio una colpa – noi ci scherziamo su questi aspetti: tra battute e qualche sfottò, cerchiamo di parlare di questo argomento usando toni spesso ironici. Ma diventa invece assolutamente necessario non lasciar campo libero alla divulgazione di queste teorie campate in aria nel momento in cui sono utilizzate per educare gli uomini e le donne di domani. Non è infatti ammissibile, in alcun modo, che certe nozioni scientificamente scorrette siano introdotte in libri di testo per le scuole elementari. Non si può dire ad un bambino che… “Oggi, per ottenere la pioggia, i piloti del servizio meteorologico volano sopra le nuvole e spargono speciali sostanze chimiche che fanno gelare le minuscole gocce d’acqua delle nuvole…”, come si legge in questa pagina. L’ignoranza sta generando mostri e la scienza non sta facendo nulla per arginare il dilagare di questa piaga. Ecco uno dei motivi più che validi per inserire “meteorologia” nei programmi ministeriali, fin dalle scuole elementari: diffondere la cultura scientifica in questo campo, per mano di un professionista del settore, è l’unico antidodo affinché nei bambini si sviluppino gli anticorpi necessari per difendersi ed essere critici, per sapere un domani separare le mele buone da quelle marce.

pioggia da dove vieni

Andrea Corigliano
Andrea Corigliano

Andrea Corigliano, laureato in fisica, meteorologo e divulgatore scientifico, ha collaborato con il col. Mario Giuliacci presso il centro MeteoGiuliacci. E' stato docente di meteorologia. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Andrea Corigliano

Website: https://www.facebook.com/andreacorigliano.meteorologo

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it