‘Meteo IMMACOLATA’ : No alla ‘tre giorni’ di GELO e NEVE. Sì al FREDDO…finalmente!

0 60

aaaaIMMACONel corso delle ultime settimane ne abbiamo ‘sentite’ davvero di tutti i colori circa l’arrivo di ‘Gelo Epocale’ sulla nostra Penisola. Chi più chi meno si è sentito autorizzato a rincorrere dissennatamente la notizia dell’anno!

Notizia presentata con titoli ‘seducenti’ e reboanti, tanto da spingere i tanti, troppi, cybernauti al più che ovvio click. Facile ‘promettere’ GELO APOCALITTICO e NEVE e poi vantarsi di essere il sito più seguito in Italia…. un po’ come il classico specchietto per le allodole.
E proprio perchè si è discusso già troppo (e spesso a vanvera) del tempo previsto per il giorno dell’Immacolata Concezione, cercheremo di venire subito al nocciolo della questione…senza troppi giri di parole.

Gli ultimi aggiornamenti modellistici (previsione media di ensemble) confermano, difatti, ciò che cerchiamo di spiegarvi da qualche giorno a questa parte: finalmente le temperature, dopo un mese di novembre la cui media mensile ha presentato pesanti scarti positivi, torneranno verso valori normali, se non addirittura leggermente al di sotto.

Un primo impulso, favorito dallo sbilanciamento verso l’Europa nord-occidentale dell’Anticiclone delle Azzorre che costringerà gli impulsi perturbati a provenire da nord, giungerà sulla nostra Penisola tra Domenica 7 e Lunedì 8 quando assisteremo ad un peggioramento delle condizioni meteorologiche dapprima sulle regioni Nord-Orientali ed in Lombardia, con possibilità di nevicate al di sotto dei 1000 metri, in rapido spostamento verso il settore Adriatico ed al Sud ove non mancheranno rovesci e nevicate a partire dai 1400 metri di quota. Nel corso della giornata di Lunedì, l’Immacolata Concezione, avremo schiarite sempre più ampie al Nord e lungo il versante Tirrenico, mentre insisteranno condizioni di marcata instabilità e residui acquazzoni sulle regioni del medio-basso versante Adriatico e quelle Meridionali.

Un secondo impulso arriverà, invece, tra Martedì 9 e Mercoledì 10 e coinvolgerà in particolar modo il Centro-Sud. Saranno ancora le regioni che si affacciano lungo l’Adriatico ad essere interessate maggiormente da fenomeni e da un’ulteriore calo termico. La neve, questa volta, potrà raggiungere quote relativamente basse sull’Appennino centrale… finanche sui 5/600 metri. Condizioni di tempo asciutto ma freddo sulle regioni Settentrionali.

Non intendiamo sbilanciarci, invece, per ciò che concerne i giorni a seguire vista la distanza temporale dall’evento e quindi ai limiti della predicibilità atmosferica.

Angelo Ruggieri

Angelo Ruggieri
Angelo Ruggieri

Angelo Ruggieri giornalista, per MeteoWeb.eu dove svolge attività redazionale. E’ presente nei collegamenti meteo di diverse televisioni locali abruzzesi. E’ socio dell’Associazione Bernacca.

View all contributions by Angelo Ruggieri

Website: http://www.meteoweb.eu/

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it