Previsioni meteo per il 26 marzo 2015

0 3

L’ammasso di nuvole più massiccio se ne sta ormai andando dall’Italia. Rimangono però in eredità una bassa pressione e aria instabile, più efficaci nel Triveneto e nel Meridione, ma presenti anche altrove.

Il menù di oggi, difficilmente condensabile in poche righe è più o meno questo:

NORD: Le piogge insisteranno abbondanti per gran parte del giorno in Triveneto, soprattutto sulle Prealpi, parte delle Dolomiti, il Bellunese e il Friuli-Venezia-Giulia, con neve sopra i 1400-1600 metri. Qui l’aria sarà fresca rispetto alla normalità, tranne che sulla costa dove soffierà lo Scirocco.
Nelle altre regioni inizialmente pioverà, ad eccezione di Valle d’Aosta e Liguria dove il tempo sarà già più asciutto. Dalla tarda mattina in tutte queste zone si apriranno squarci di sereno, che però nel pomeriggio potranno essere seguiti da nuovi acquazzoni, ben più isolati rispetto alle ultime ore, ma sempre probabili in Romagna, su parte della pedemontana emiliana, dell’Appennino Ligure e in alta Lombardia. Comunque in queste regioni in serata il tempo migliorerà di nuovo.

CENTRO: Mattinata ancora a rischio di pioggia in Toscana, nel Perugino e nel Viterbese, anche se lentamente si faranno largo spazi di cielo più luminoso a partire dalle coste. Nuvolaglia altrove, con spazi di sereno e vento teso sulle cime montane e il litorale adriatico.
Nel pomeriggio le piogge si concentreranno in veloci acquazzoni (forse anche un temporale) che da Grossetano interno, Senese, Fiorentino, Aretino e Appennino in genere andranno verso le Marche e parte dell’Abruzzo, portando piogge brevi ma localmente forti. Intanto le nuvole si diraderanno sulla costa tirrenica, ad eccezione – forse – della Maremma.
In serata le piogge cesseranno del tutto.

SUD: Al mattino Scirocco ancora teso, con nuvole ammassate verso le montagne esposte, dove potrà cadere qualche goccia di pioggia; nelle altre zone nuvolaglia, spesso rotta e sottile.
Nel pomeriggio – piuttosto caldo in molte zone – il tempo peggiora nel Salento, con piogge in risalita dal Leccese verso il Brindisino; ma alcuni acquazzoni, molto isolati, potranno formarsi anche sulle montagne in genere, in particolare sull’Appennino Campano, nel Potentino e sulle cime calabresi, il tutto poi in sconfinamento verso il Molise e la Puglia Garganica.
In serata pioverà a tratti nel Salento e sulle coste del Golfo di Taranto, in maniera un po’ più diffusa nelVibonese, nelReggino e in Lucania. Meglio altrove.

ISOLE: In Sicilia il tempo rimane instabile e non particolarmente caldo; un forte acquazzone o un temporale è probabile nel pomeriggio, a partire dalle montagne.
In Sardegna via via più ventilato per Maestrale, a partire dalle coste esposte e soprattutto in serata, quando le raffiche si faranno forti. Il tempo cambierà velocemente, con le nuvole inizialmente più dense sul versante rivolto verso la Spagna (dove ci saranno piogge leggere o al più moderate), poi nel pomeriggio anche sulle colline tirreniche, dove potrà esserci un acquazzone.

Tagged with: ,
Lorenzo Catania
Lorenzo Catania

Lorenzo Catania, meteorologo, laureato in Fisica con specializzazione in Fisica dell'Atmosfera e Meteorologia. Redattore per Meteolive, Classmeteo, Meteoreport. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Lorenzo Catania

Website: https://www.facebook.com/LorenzoCataniameteorology/

Similar articles

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it