Previsioni meteo per il 31 gennaio 2015

0 21

Il canale dei venti freddi oggi si concentra verso il Centro-Sud, liberando in parte il Settentrione dove comunque si vedranno dal pomeriggio le nuvole di una nuova perturbazione.

Questo più o meno ciò che succederà oggi:

NORD: Peggiora verso fine mattina tra Spezzino e parte del Genovesato, dove ci saranno degli acquazzoni che poi velocemente si estenderanno verso l’Emilia-Romagna (con fiocchi di neve fin sui colli, localmente sulla pedemontana a tarda sera) e poi verso il Veneto ed il Friuli (con piogge sparse prima della notte).
Altrove inizialmente buono, con qualche nuvola dal pomeriggio, più densa a ridosso dei confini francesi dove cadrà qualche fiocco di neve nella seconda parte del giorno.

CENTRO: Acquazzoni in mattinata sulle pianure e le coste di Toscana e Lazio, a tratti anche verso le vicine aree di montagna, con qualche possibile grandinata, o fiocchi di neve bagnata fin quasi ai fondovalle nella prima parte del giorno.
Ma il tempo peggiorerà velocemente un po’ dappertutto, con piogge sparse e alcuni temporali che dal pomeriggio toccheranno in particolare bassa Toscana, Umbria, Lazio e montagne dell’Abruzzo, dove ci saranno anche delle nevicate sopra i 5-700 metri, inizialmente un po’ più in basso.
Il vento, fino a sera, allenterà la presa per poi ripartire dalle coste..

SUD: Giornata nuvolosa, ventosa in serata in Calabria.
Pioggia frequente su molte zone, in particolare dal pomeriggio quando saranno ben poche le zone risparmiate.
La neve inizialmente cadrà sopra i 700-1000 metri, per poi risalire fino ai 1300-1500 metri in Calabria, 1000-1300 metri in Lucania, 800-1000 metri tra Campania e Molise.

ISOLE: Su entrambe le isole giornata nuvolosa, con frequenti passaggi di scrosci di pioggia alternati a pause più o meno prolungate.
Ventoso in Sicilia, con aria via via più mite e neve che lentamente risalirà solo sulle cime più alte. In Sardegna inizialmente abbastanza mite, poi via via più fresco dal pomeriggio, con la quota della neve che scenderà verso i 500-700 metri in serata nelle zone battute da un Maestrale gradualmente più forte.

Tagged with: ,
Lorenzo Catania
Lorenzo Catania

Lorenzo Catania, meteorologo, laureato in Fisica con specializzazione in Fisica dell'Atmosfera e Meteorologia. Redattore per Meteolive, Classmeteo, Meteoreport. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Lorenzo Catania

Website: https://www.facebook.com/LorenzoCataniameteorology/

Similar articles

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it