Prima ondata di caldo di stampo Estivo : La fase iniziale

0 15

Prima di entrare un po’ nello specifico della dinamica evolutiva che caratterizzerà la settimana appena iniziata, è bene ricordarsi che sotto il profilo climatico siamo ancora in primavera. L’ondata di caldo attesa nei prossimi giorni, peraltro di intensità DEBOLE/MODERATA, non è quindi da intendere come chissà quale evento meteorologico, semmai come l’ulteriore passo compiuto dalla dinamica atmosferica verso la stagione estiva, ormai arrivata quasi al debutto. La fascia anticiclonica subtropicale (di cui fanno parte l’Anticiclone delle Azzorre e l’Anticiclone nord africano) comincia infatti a gonfiarsi di aria calda ed a spingere verso nord, ma la presenza di aria fredda alle alte latitudini riesce ancora a dar vita a corposi scambi meridiani con ampie oscillazioni della corrente a getto polare che, scendendo di latitudine, finisce ormai per stuzzicare inevitabilmente la risalita di masse di aria dal Nord Africa con avvezioni che, come è naturale che avvenga visto il periodo che stiamo attraversando, cominciano a non essere tanto trascurabili. Questo gioco di sponda tra aria fredda (AF) ed aria calda (AC) è bene individuabile osservando il pattern sinottico, previsto dal 21 al 23 maggio, inquadrato quasi all’unanimità dai 20 scenari di previsione del sistema probabilistico di ensemble del modello americano GFS: la presenza di una goccia fredda (o potrebbe anche essere una saccatura) sulle coste occidentali europee, il cui raggio di azione è previsto entrare anche sul Mediterraneo occidentale e sull’entroterra marocchino, andrà a costituire quella forzante capace di supportare la prima espansione dell’anticiclone nord-africano verso l’Italia, specie sulle regioni centro-meridionali. Saranno probabilmente questi i tre giorni in cui il campo anticiclonico dovrebbe avere una posizione quasi stazionaria, perché poi dal 24 la sua struttura potrebbe diventare più instabile. Qui però ci fermiamo e, a tal proposito, saremo più precisi nei prossimi giorni, alla luce dei nuovi aggiornamenti dei modelli numerici.

Per il momento, sembrerebbe ormai probabile che il primo giorno caratterizzato da caldo di stampo estivo possa essere quello di giovedì, quando in base agli ultimi dati disponibili le temperature massime sul Nord potrebbero oscillare tra 24 e 29 °C (con punte fino a 30-31 °C), sul Centro tra 25 e 28 °C (con punte fino a 29-30 °C) ed al Sud-Isole tra 25 e 29 °C (con punte fino a 30-31 °C). Questa previsione dovrà ovviamente essere aggiornata nei prossimi giorni, dal momento che la temperatura è il parametro maggiormente soggetto a variazioni: un errore di ± 1/2 °C deve quindi essere messo in conto.

corigliano estate

Andrea Corigliano

Andrea Corigliano
Andrea Corigliano

Andrea Corigliano, laureato in fisica, meteorologo e divulgatore scientifico, ha collaborato con il col. Mario Giuliacci presso il centro MeteoGiuliacci. E' stato docente di meteorologia. Collabora con l’Associazione Bernacca.

View all contributions by Andrea Corigliano

Website: https://www.facebook.com/andreacorigliano.meteorologo

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Associazione Edmondo Bernacca Onlus
Via Lazio, 14 Località Vivaro 00040 Rocca Di Papa (RM)
P.I. 09202051000 info@associazionebernacca.it